Pages Navigation Menu

La Biodanza di Rolando Toro Araneda

Verso la differenziazione. Biodanza a Napoli

Biodanza

Una nuova fioritura: Scuolatoro di Napoli

Whats up è uno di questi sistemi moderni telematici che ti permettono di entrare in contatto con amici e amiche un po’ in tutto il mondo. Come Facebook, piattaforma virtuale che ci ricorda che siamo “Tutti collegati“.

Ed è quello che mi è accaduto poco tempo fa quando “chattando”, un ‘amica mi ha invitato a scrivere un articolo per la mia, nostra, nuova scuola di Biodanza di Napoli.

E’ strano che basti un click e tu oggi possa fermarti a riflettere anche se ti trovi dall’altra parte del mondo e iniziare una danza, un movimento, una creazione a due. Che poi diviene a tre, a quattro.

E’ ciò che sta accadendo dentro e fuori di me.

Un click da una parte. Uno dall’altra. Ed ecco che a poco a poco il puzzle prende forma ed io mi metto ad osservarlo per intero e vi leggo “Centro Studi Biodanza Napoli” e poi faccio un passettino all’indietro ed ecco che più grande ne appare un’altra : “Scuolatoro di Napoli”.

A 6 mesi dall’inaugurazione con l’entusiasmo e la titubanza di chi comincia a fare i primi passi verso un sogno, sono qui a scrivere della scuola di Napoli, unità della cooperativa Scuolatoro che avrà la mia direzione.

Sento questa partenza proprio come un parto, una gravidanza.

Maschio? Femmina?

Tante sono le domande.

Come sarà? Ha già una culla un nido tutto suo?

E il battesimo dove avverrà?

Per ora colori ed emozioni di tutti i tipi abitano le mie giornate fatte di telefonate, contatti con colleghi, didatti ed amici.

E ad altro non voglio pensare. Vivencio… . Sto nel qui ed ora e attendo la sua nascita. E’ e sarà la Scuolatoro di Napoli. Questa la sua identità.

Sarà onesta perché è quello che ho imparato sin da bimba, sarà accogliente come accogliente ed amorevole è stata sua madre, la Scuolatoro di Milano, ascolterà la musica che suo padre, Rolando Toro Araneda, le ha insegnato, una musica ben selezionata che fa bene al corpo e all’anima, i suoi passi saranno semplici ma sentiti ed andranno in profondità.

Quali i suoi sogni?

Una casa, un ambiente arricchito di eco fattori positivi che l’aiuteranno a sviluppare i suoi potenziali, che accoglierà chi vorrà crescere e sviluppare le proprie potenzialità per vivere meglio.

Sarà vitale, con la gioia di chi conosce il dolore e lo attraversa e lo danza, sarà sensuale e piacevole e riconoscerà il valore del contatto e la carezza, sarà creativa, curiosa e disposta al dialogo senza perdere la sua integrità, sarà affettiva ed accogliente con chi saprà con cura entrare, nel reciproco rispetto e sarà trascendente nel lavorare per favorire l’armonia in tutte le sue parti, guardando al mondo con occhi di incanto e bellezza.

Il pediatra e psicoanalista Donald Winnicott osservò che il bambino, tra i 6 e i 18 mesi di vita, non si guarda da solo allo specchio; per dare senso all’esperienza è necessario che la madre, o un’altra persona che abbia con lui un rapporto privilegiato, lo ponga di fronte alla superficie riflettente che rimanda l’immagine di entrambi, e lo incoraggi a guardare e a festeggiare la scoperta di sé in un clima emotivo di allegria e di gioco.

E’ quello che ho vissuto io, nei tanti occhi dei miei allievi fiduciosi e coraggiosi, nei cuori pulsanti dei miei colleghi pronti a sostenermi nei momenti non facili, nelle mani in Ronda dei miei amici che soddisfatti e amorevoli mi hanno invitato ad andare al centro e dire “io sono”.

Vi invito all’inaugurazione della nuova unità formativa Scuolatoro di Napoli, Sistema Rolando Toro Araneda, che si terra’ a Napoli nei giorni 21/22 febbraio 2015

Lo stage d’apertura dal titolo “Definizione e Modello Teorico della Biodanza” sarà condotto da Eliane Matuk, direttrice della Scuolatoro di Milano.

Vi aspetto numerosi per cominciare insieme una nuova avventura!

Cristina Canino

Visita il sito Ufficiale di Scuolatoro Napoli

Share

2 Comments

  1. Che meraviglia, tanti auguri carissima collega, come si diceva con Rolando “Professora de Biodanza”, sarà una meravigliosa occasione per festeggiare la Biodanza SRTA ed è bellissimo che tu possa inaugurare questa in quei bei giorni la”nuova strada” con Eliane Matuk.

  2. e vai…..
    ( con fiocco ‘arcobaleno’, mi raccomando)

    un biobaciobraccio
    rossella

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share