Pages Navigation Menu

La Biodanza di Rolando Toro Araneda

#ventirighescuolatoro – Sandra Valentini

Riallacciare fili dentro e fuori se stessi

Sandra Valentini
valentina-sandra-rolando-toro-picHo conosciuto la Biodanza nel 1997. Non avevo capito quasi nulla della proposta ma ciò che mi aveva attirato, e mi attira ancora, è il contatto diretto e senza mediazioni che si stabilisce col corpo e il poter muovermi con la musica, in libertà e senza schemi.

Ero disorientata dall’affettività che circolava nel gruppo e non capivo perché dopo una danza le persone si abbracciassero spontaneamente…poi ho capito…che quello era l’aspetto più grandioso ed innovativo.

Rodin diceva, parlando con Camille Claudel “Tu sai che l’uomo muore se perde il tatto”.

Poter esprimere con naturalezza e aderenza a sé, l’amore, la speranza, l’autonomia, il bisogno di sentirsi in un mondo amico, di “riallacciare fili “dentro e fuori se stessi, è l’atto umano più libero e pieno di vita.

E poi…il contatto con la musica…

Share

Leave a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Share